Collegio Puteano

Puteano – testata – Tartarelli SNS – DSC_8065

Home » Edifici e monumenti » Collegio Puteano

Collegio Puteano

Copyright:
Foto di Giandonato Tartarelli. ©️ Scuola Normale Superiore
Puteano – Immagine 1 – Tartarelli SNS – DSC_7945
Cosimo Pugliani (su progetto di), Collegio Puteano, 1595-1598. Pisa, Piazza dei Cavalieri

Il Collegio Puteano appartiene all’omonima Fondazione e ospita la foresteria della Scuola Normale Superiore.

È posto al centro del lato ovest di Piazza dei Cavalieri, tra la chiesa di San Rocco a destra e un edificio a sinistra che attualmente ospita ambienti dell’Università di Pisa e originariamente era composto da due case, poi unificate.

Queste e l’attuale corpo di fabbrica puteano vennero eretti da Cosimo Pugliani durante il regno di Ferdinando I de’ Medici, tra il 1594 e il 1598, al posto di stabili appartenuti alla chiesa di San Pietro in Cortevecchia, già in parte demoliti, e innalzati su un terreno di pertinenza della chiesa di San Sisto.

I tre edifici corrispondono alla tipologia della casa in serie, che suggerì poco dopo di inglobare anche la chiesa di San Rocco in una sorta di palazzetto della stessa altezza. L’idea originaria di Pugliani, derivata dalla trattatistica architettonica del periodo, era di unificare quest’ala della piazza tramite facciate simili, marcate da pochi elementi architettonici e da decorazioni ad affresco, poi realizzate solo sulla facciata del Puteano.

L’edificio prende il nome da ‘Puteo’, cognome latinizzato di Carlo Antonio Dal Pozzo, arcivescovo di Pisa, che nel 1604 lo prese in affitto perpetuo per ospitarvi un collegio di giovani studenti provenienti da Biella, sua città di origine, e iscritti allo Studio pisano (l’università cittadina). Per la fondazione Dal Pozzo ottenne un breve e una bolla da papa Clemente VIII.

Dal 1605 il Puteano ospitò i primi alunni: inizialmente cinque, successivamente sette. Ai primi dell’Ottocento la sua attività subì alcune interruzioni per ragioni finanziarie, mentre nel 1925 chiuse per mancanza di rendite. Cinque anni dopo, grazie alla collaborazione con la Scuola Normale, poté riaprire i battenti in una modalità mista: sette biellesi iscritti alle varie facoltà universitarie e quindici normalisti di Lettere e Filosofia regolarmente vincitori del concorso, ma proposti dai duchi di Savoia e Aosta, che detenevano il patronato del Collegio insieme agli eredi dell’arcivescovo.

La documentazione d’archivio ha chiarito che la decorazione ad affresco del palazzo è stata eseguita nel 1605 da Michelangelo Cinganelli, anche se la maggior parte delle fonti riporta erroneamente il nome del più famoso Giovanni Stefano Maruscelli, di lì a poco attivo negli affreschi del Palazzo dell’Orologio. Gli affreschi del Puteano, restaurati più volte, sono oggi visibili solo nel sottotetto e nella fascia tra il secondo e il terzo piano, mentre nei piani inferiori la loro originaria presenza è segnalata da semplici riquadri a tinta neutra eseguiti in età moderna.

Il programma iconografico, caratterizzato da angeli, trofei e stemmi entro riquadri, è oggi di difficile lettura. L’asse centrale della facciata è marcato anche dallo stemma Dal Pozzo – due pozzi custoditi da grifi affrontati con le code annodate e due aquile imperiali – e da un’iscrizione che ricorda la fondazione del collegio.

Sotto il regime fascista prima e poi dopo la Seconda Guerra Mondiale il collegio cambiò nome e regolamento d’accesso, assumendo solo dopo il 1997 il ruolo di foresteria della Scuola Normale Superiore. A questa data infatti risale un accordo con la Fondazione Collegio Puteano che, previo restauro dell’edificio, ne ha concesso l’uso alla Normale (riservando due alloggi ai borsisti biellesi dell’ente). Dal 2001 il collegio è anche sede del Centro di Ricerca Matematica Ennio De Giorgi, fondato grazie alla sinergia della Normale, dell’Università di Pisa e della Scuola Superiore Sant’Anna.

 

 

Media gallery

Copyright:
Foto di Giandonato Tartarelli. ©️ Scuola Normale Superiore
Puteano – copertina e facciata – Tartarelli SNS – DSC09726
Note:

Collegivm pvteanvm / pietate et liberalitate / Caroli Antonii Pvtei / archiepiscopi pisani / fvndatvm et donatvm / anno M D C V

Copyright:
Foto di Giandonato Tartarelli. ©️ Scuola Normale Superiore
Puteano – testata – Tartarelli SNS – DSC_8065
Copyright:
Foto di Giandonato Tartarelli. ©️ Scuola Normale Superiore
Puteano – Immagine 1 – Tartarelli SNS – DSC_7945
Newsletter

Newsletter

Resta connesso con noi

Iscriviti alla newsletter di Piazza dei Cavalieri
e resta aggiornato sui progressi e sulle novità del progetto.